Baruntse e Mera Peak – 7,162 m/23,497 piedi

Mette in risalto:

  • Salita alla cima Mera 6.475 per acclimatamento prima di salire sulla cima Baruntse a 7.152 metri.
  • Un trekking nella valle di Hunku e un elicottero a Lukla dal campo base ea Kathmandu.
  • Vetta del Baruntse, un punto di vista ravvicinato di quattro ottomila metri di vetta dell’Everest, del Lhotse, del Makalu e del Cho Oyu.
  • Organizzato da Thamserku con oltre 30 anni di esperienza e guidato da guide alpine certificate e sherpa.

Panoramica di Baruntse e Mera Peak Expedition Nepal

Baruntse, una vetta di 7.152 metri, è il punto di osservazione centrale tra l’Everest e il Makalu. È una delle vette di settemila metri più magnifiche del Nepal con difficoltà moderata. Se guardi dall’area del Makalu o dell’Everest all’estremo angolo sud-ovest dell’area del Solo Khumbu, noterai immediatamente una piramide di ghiaccio meravigliosamente formosa. Il Baruntse cade in tutte le direzioni con scogliere e fianchi di ghiaccio sui ghiacciai circostanti, solo a sud invia una cresta impeccabile e percorribile fino al West-Col (6.143 m), il passaggio dal Makalu all’area dell’Everest. Negli ultimi anni sono state effettuate più volte spedizioni su questa cresta, anche regolarmente da Thamserku Expedition.

Anche solo accedere al campo base è un’impresa avventurosa che permette di conoscere il Nepal da uno dei suoi angoli più remoti. Con la mossa tattica con la salita del Mera Peak 6.476 metri, sei ben acclimatato e ben preparato per poter scalare il Baruntse velocemente, senza perdere tempo.

La salita del Mera Peak Central 6.476 m è un tour d’alta quota ghiacciato con brevi salite ripide fino a 40° di pendenza. Dovresti
essere un ramponatore esperto; dovresti essere in grado di arrampicarti sui fianchi con una pendenza di 35-40o senza un dispositivo di sicurezza della fune. Per la salita sono necessari, oltre alla consueta attrezzatura da trekking, un paio di caldi scarponi da alpinismo compatibili con i ramponi, ramponi e una piccozza, oltre al materiale di sicurezza.

Everest – 8,848.86 m/29,031 piedi

Mette in risalto:

  • 7 notti in Yeti Mountain Homes Comfort lodge, Hotel 5 stelle a Kathmandu
  • Sherpa esperto di arrampicata personale e Sherpa extra per le emergenze in un gruppo di 4
  • 7 bombole di ossigeno Poisk per i soci e 4 per Sherpa personale con maschera sommitale ed erogatore
  • Vantaggi della disposizione logistica al campo base e rotazioni al campo I, II, III e IV
  • Arrampicata sul Khumbu Icefall e sperimenta la camminata sulla scala per attraversare i crepacci
  • Una ripida salita su ghiaccio blu e neve fino al Campo III
  • Ripida salita e traversate su banda gialla e banda rock fino al campo IV
  • Una salita a Balcony (8.382 m) The South Summit (8.747 m) e The Hillary Step (8.778 m) fino alla vetta dell’Everest (8.848 m)
  • Goditi un lussuoso soggiorno a 5 stelle mentre sei a Kathmandu al Gokarna Forest Resort con spa e piscina.

Panoramica dell’Everest Expedition Nepal

L’Everest è stato scalato per la prima volta da Sir Edmund Hillary e Tenzing Norgay Sherpa il 29 maggio 1953 dal Colle Sud. Da allora sono state effettuate molte spedizioni sull’Everest sia dal Nepal che dal lato del Tibet. In aggiunta ai record, la prima salita dell’Everest (dal lato Nepal) senza ossigeno è stata seguita il 05.08.1978 da Peter Habeler e Reinhold Messner.

L’Everest (8.848 m), la più grande sfida, è più della famosa montagna della terra. Ha una bellezza e un mistero unici. Questa è la ricerca definitiva, quella che sogna di scalare il tetto del mondo. Dopo i preparativi finali della spedizione sull’Everest a Kathmandu, voleremo a Lukla e inizieremo il nostro trekking della Tea-house Lodge verso il campo base dell’Everest. Stabiliremo il nostro campo base a 5300 m ai piedi della cascata di ghiaccio del Khumbu (campo base) prima di dirigerci verso il campo 01 a 6200 m., il campo 02 a 6.600 m si trova nel mezzo del campo occidentale fino alla parete del Lhotse al campo 03 a 7200m. Infine, saliremo sul Colle Sud fino al Campo 04 a 8000 m prima di fare la nostra spinta in vetta all’Everest.

Ammettiamo che nessuna organizzazione finemente sintonizzata ti garantirà la vetta del Monte Everest. Tuttavia, crediamo che la nostra esperienza, unita al tuo entusiasmo, determinazione e buon spirito di squadra, ti forniranno le migliori possibilità possibili di stare in cima al mondo. Ci sforziamo inoltre di condurre un’esperienza sicura, di successo e divertente e faremo tutto il possibile per raggiungere ciascuno di questi obiettivi.

Manaslu – 8,163 m/26,781 piedi

PANORAMICA DELLA SPEDIZIONE

Mette in risalto

  • Vetta del Manaslu, l’8 ° montagna più alta del mondo con certificazione
  • Trekking di 9 giorni lento e facile al campo base di Manaslu in pensione completa
  • Un’occasione per acclimatarsi bene prima di salire
  • Volo in elicottero da Sama Gaon a Kahtmandu
  • Vantaggi di 24 giorni di organizzazione logistica al campo base e rotazioni al campo I, II, III e IV
  • Salita e discesa in sicurezza con l’assistenza di un’esperta squadra di alpinisti
  • Una cerimonia Pooja e un allenamento tecnico di arrampicata al campo base

Panoramica

Manaslu (8.163) è la vetta più alta del massiccio del Gorkha e le otto montagne più alte del mondo. L’arrampicata sul Manaslu richiede più tempo rispetto ad altre vette da 8000 m in Nepal a causa del lungo avvicinamento per raggiungere il campo base che lo rende più interessante.

Il nome Manaslu tradotto da una parola sanscrita “Manasa” che significa l’anima, è anche conosciuto come gli spiriti delle montagne. Dopo il rilevamento nel 1952, la prima salita fu effettuata dalla squadra di spedizione giapponese nel maggio 1956.

Le lunghe creste della montagna e i ghiacciai della valle offrono approcci fattibili da tutte le direzioni e culmina in una vetta che sovrasta ripidamente il paesaggio circostante ed è una caratteristica dominante se vista da lontano.

Saliamo dalla via nord-est nota come via di arrampicata normale dopo aver allestito quattro campi per avvicinarsi alla vetta. La salita dal Campo I al Campo II copre alcuni tratti di arrampicata ripida e crepacci. Dopo il Campo II è necessaria l’arrampicata su neve scivolosa per raggiungere il Campo III. La possibilità di una valanga è una minaccia sulla strada per il campo IV. Per lo più il monte Manaslu viene scalato nella stagione autunnale quando la stagione dei monsoni è finita; La neve in montagna inizia a depositarsi. Per questo motivo, è più facile fissare le corde, le scale e l’installazione di crampi. E con il servizio di Personal Sherpa con Full Expedition Services, sei un passo avanti verso il raggiungimento del tuo Manaslu Summit Dream. Tuttavia, devi essere fisicamente e mentalmente in forma nonostante le condizioni meteorologiche avverse in montagna. E un buon spirito di squadra e un buon coordinamento sono un must per un vertice di successo.

Ama Dablam – 6,812 m/22,349 piedi

PANORAMICA DELLA SPEDIZIONE

Mette in risalto

  • Affascinante vista panoramica di diverse vette tra cui Everest, Makalu e Cho-Oyu dalla vetta
  • 7 giorni di viaggio avanti e indietro al campo base di Ama Dablam in pensione completa
  • Vantaggi di 14 giorni di organizzazione logistica al campo base e rotazioni al campo I e II
  • Salita e discesa in sicurezza con l’assistenza di un’esperta squadra di alpinisti
  • Una cerimonia Pooja e un allenamento tecnico per l’arrampicata
  • Ripida salita sulla Torre Gialla e traversata
  • Un certificato di arrampicata per aver raggiunto la vetta

Panoramica

Il monte Ama Dablam popolarmente conosciuto come il “Cervino dell’Himalaya” è una bellissima montagna, situata quasi a sud del monte Everest e del monte Lhotse nella regione del Khumbu. È una ripida piramide di ghiaccio ricoperta di ghiaccio con pareti verticali e creste affilate ed esposte.

Il monte Ama Dablam forma un’impressione duratura su molti escursionisti in Nepal, poiché è forse la montagna più bella lungo il famoso percorso di trekking verso il campo base dell’Everest. La prima salita del Monte Ama Dablam è stata effettuata nel 1961 dalla squadra di spedizione neozelandese e americana attraverso la cresta sud-occidentale.

La nostra spedizione può provenire anche dalla via sud-ovest, una salita tecnica con tre campi sopra il campo base. La salita di solito viene completata in meno di quattro settimane. L’arrampicata su questa via prevede arrampicata su roccia pura su pregiato granito, seguita da arrampicata su neve mista e arrampicata su roccia. L’ultima sezione verso la vetta prevede l’arrampicata su ghiaccio seguita da un lungo e ripido pendio di neve. Dopo una faticosa salita, raggiungi la cima a un’altitudine di 6812 metri, con viste panoramiche affascinanti sul Monte Everest, Makalu, Cho-Oyu e molte altre vette.

Avrai la piena assistenza delle nostre guide di arrampicata altamente professionali che hanno precedenti esperienze di scalata in montagna e hanno abilità e tecniche per affrontare ogni ostacolo durante la salita. Con il loro supporto, sei un passo più vicino alla vetta.

Himlung – 7,126 m/23,379 piedi

PANORAMICA DELLA SPEDIZIONE

Mette in risalto:

  • Vertice di Himlung Himal a 7126 metri
  • Viste panoramiche della catena del Dhaulagiri, della catena dell’Annapurna, del Manaslu e di altre vette
  • Trekking attraverso la valle di Naar Phu in un’area riservata
  • Un’essenza dell’essere in Tibet grazie alle culture e ai monumenti tibetani
  • Possibilità di sci e snowboard per sciatori professionisti
  • La montagna dei sette tuoni più facile per i principianti che mirano alla scalata dell’Everest

Panoramica della spedizione Himlung

Himlung Himal (7126 M) si trova nell’isolata regione del Mustang vicino al confine con il Tibet. Himlung è stato autorizzato ad arrampicare nello stesso anno dell’apertura della valle del Mustang al turismo nel 1992. Lo stesso anno la prima salita della vetta è stata effettuata da un team di spedizione giapponese.

Poiché la vetta si trova nell’area ristretta della valle di Nar Phu, il trekking fino al campo base stesso è un’esperienza magnifica. Poiché la valle si trova tra la regione dell’Annapurna e del Manaslu, è un vero gioiello che consente agli escursionisti di sperimentare sia la natura selvaggia dell’Himalaya che l’antica cultura buddista.

L’Himlung può essere classificato come la cima dei settemila metri meno tecnica e idealmente la migliore per un alpinista principiante che non vede l’ora di scalare una vetta di ottomila metri come l’Everest. Ma non si può sottovalutare l’Himal Himal perché gran parte della salita è percorsa ad altitudini intorno ai 6500 metri e richiede un alto livello di forma fisica. Per l’arrampicata prendiamo la via sud e giriamo verso la cresta nordest per la vetta. Abbiamo impostato il nostro campo base a un’altitudine di circa 4900 metri e altri due campi più alti per la salita di successo. La spedizione sarà organizzata e scortata dalle nostre guide di arrampicata altamente qualificate/qualificate e dal team di cucina.

Una volta raggiunta la vetta, si può godere della vista a 360° della catena del Dhaulagiri, della catena dell’Annapurna, del Manaslu e di altre vette. Da quando abbiamo iniziato a gestire la spedizione Himlung, abbiamo una percentuale di successo del 100% fino ad oggi.

Lhotse – 8,516 m/27,940 piedi

PANORAMICA DELLA SPEDIZIONE

Mette in risalto
  • Vetta del Lhotse la 4a montagna più alta
  • 11 giorni di viaggio avanti e indietro al campo base dell’Everest in pensione completa
  • Vantaggi di 30 giorni di organizzazione logistica al campo base e rotazioni al campo I, II e III
  • Salita e discesa in sicurezza con l’assistenza di un’esperta squadra di alpinisti
  • Una cerimonia Pooja e un allenamento tecnico per l’arrampicata
  • Arrampicata sul Khumbu Icefall e sperimenta la camminata sulla scala per attraversare i crepacci
  • Una ripida salita su ghiaccio blu e neve fino al Campo III
  • Ripida salita e traversate sulla fascia gialla e sulla parete del Lhotse fino al campo IV

Panoramica

Il monte Lhotse è la quarta montagna più alta del mondo che si trova a un’altitudine di 8.516 metri sul livello del mare. È una montagna vicina all’Everest, situata nel Mahalangur Himal al confine tra la regione del Khumbu nepalese e il nord del Tibet. Su entrambi i lati è circondato da un vasto santuario: il Parco Nazionale di Sagarmatha sul lato del Nepal e sul lato tibetano dalla Riserva Naturale Nazionale di Qomolangma.

Il Lhotse è collegato all’Everest tramite il South Cole, quindi è chiamato “South Peak” in tibetano. Il Lhotse è l’unica montagna con tre cime, la vetta principale, la vetta media a 8.414 m e il Lhotse Shar a 8.383 m sul livello del mare.

La vetta principale del Lhotse è stata scalata per la prima volta il 12 maggio 1970 dal membro della spedizione svizzera dell’Everest/Lhotse, Ernst Reiss e Fritz Luchsinger. Il Lhotse e l’Everest condividono lo stesso percorso e si accampano fino alla Fascia Gialla oltre il Campo III. Da Yellow Band, il percorso si separa, l’Everest verso sinistra mentre il Lhotse a destra più in alto fino alla parete del Lhotse. La parte tecnica per scalare il Lhotse è il canalone ghiacciato e roccioso noto come “Reiss Couloir” – l’ultima parte della vetta.


Makalu – 8,463 m/27,765 piedi

PANORAMICA DELLA SPEDIZIONE

Il monte Makalu è la quinta montagna più alta della terra che si eleva a un’altitudine di 8.463 metri sul livello del mare.

Si trova nel Mahalangur Himal 19 km a sud-est del Monte Everest, al confine tra Nepal e Tibet, nel Parco Nazionale Makalu-Barun.

Il nome “Makalu” deriva da una parola sanscrita “Maha e Kala” che significa “Big Black”. Come viene chiamata, è la montagna con quattro creste aguzze che formano una perfetta piramide di roccia e ghiaccio sulla sommità.

I scalatori dell’Everest prendono il Makalu come prova del raggiungimento della vetta dell’Everest se qualcuno presenta una fotografia con il Makalu sullo sfondo, poiché il Makalu è visibile dalla vetta dell’Everest.

Il Makalu fu scalato per la prima volta il 15 maggio 1955 da Jean Couzy e Lionel Terray, membri di una spedizione francese. Pochi giorni dopo, gli altri sette membri del team hanno raggiunto la vetta.